giovedì 8 marzo 2012

L'otto di Marzo


Penelope tessitrice e prolifica
Donna
Suadente compagna
Stupendo Arlecchino d'infiniti colori
Che sai spargere di sale e di lacrime
Le ferite di un uomo
Donna
Gazzella e leonessa
Corridoio buio, silenzioso
Luce abbagliante
Sogno in tempesta
Donna
Puoi portarmi in volo
Lasciarmi cadere
Farmi piangere
Mandare in estasi

                                                              Donna
è per te questo canto d'amore
Donna
Usignolo senza gabbia
L'uomo in catene è per te che si libera
E' per te che cancella e riscrive i suoi sogni
Donna
Angelo in volo
Irraggiungibile, temeraria
Simulacro di vita, giogo sacro
Donna
Madre, sposa, amante



Vestale senza altare
Arido esistere senza il tuo sorriso
Folle volatrsi e andare via senza un bacio
Donna
Non c'è niente di nuovo sotto il sole d'Agosto
E ogni mese, tutti i giorni, ogni ora, minuto
Ogni millisecondo che scorre innanzi ai miei occhi
Ogni lacrima o gioia
Ogni bacio negato
Ogni tocco
Ogni sfregio nell'anima
Con la pioggia o col sole
Con la rosa o coi rovi spinosi
Sono tuoi
E per me sono
L'otto di Marzo
(G.S.)

3 commenti:

  1. Parole profonde e toccanti, hai scelto davvero un bel modo per onorare questa festa

    RispondiElimina
  2. Meravigliose parole. Profondissime immagini. Ali

    RispondiElimina